Lunedì, 26 07 2021
TEXT_SIZE

Il PNRR e le case della comunità

Convegno 18 Giugno 2021
Videoconferenza su piattaforma on-line

card_lazio_convegno_giugno2021

IL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA (PNRR), RECENTEMENTE APPROVATO DAL GOVERNO, CONTIENE NUMEROSI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELL’ASSISTENZA SANITARIA TERRITORIALE.

La Card Lazio e l’Istituto Superiore di Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella” con questo Convegno intendono dare un concreto contributo attraverso specifiche proposte su una delle linee di attività di sviluppo e potenziamento tracciate dal Governo: le Case della Comunità intese quali strutture sociali e sanitarie di prossimità dove realizzare interventi adeguati ai nuovi bisogni di salute e realizzare ogni forma d’integrazione. Un disegno partecipato, che si basa su un’alleanza tra tutti i protagonisti della salute e del benessere dei cittadini di una determinata comunità, per garantire pari dignità a tutte le persone. Quindi la “Casa della Comunità”, gestita dal Distretto, diviene la naturale evoluzione della Casa della Salute.

Il PNRR ha previsto l’istituzione entro il 2026 sull’intero territorio nazionale di oltre 1200 Case della Comunità con l’obiettivo di prendere in carico 8 milioni di pazienti cronici monopatologici e 5 milioni pluripatologici. In proporzione nel Lazio ne saranno realizzate circa 120, con almeno 2 per ogni Distretto.

Finora nella nostra Regione sono state attivate 22 Case della Salute, un numero esiguo rispetto anche alla programmazione regionale che ne prevedeva almeno una per ogni Distretto. Questo impulso dato dal PNRR porterà ad avere un numero cospicuo di strutture territoriali capaci di rispondere meglio alle esigenze assistenziali della popolazione.

Il Convegno proporrà specifici progetti operativi realizzati da gruppi integrati di operatori della sanità territoriale che costituirà la base della proposta organizzativa che la Card avanzerà alla Regione Lazio.

Questi progetti verteranno su approfondimenti tecnico- scientifici proponendo ipotesi organizzative per permettere una più concreta partecipazione delle Comunità coinvolte.

Nella relazione introduttiva, a cura del CTS della Card Lazio che è stato istituito di recente e che si compone di autorevoli rappresentanti delle Università regionali, verrà presentato uno studio sulle principali esperienze nazionali e internazionali realizzate nei Community Health Center.

Distretti Sanitari Laziali

Login